Gravissima carenza di alloggi collettivi di servizio. Lettera al Sig. Questore

Gravissima carenza di alloggi collettivi di servizio. Lettera al Sig. Questore

OGGETTO: gravissima carenza di alloggi collettivi di servizio.
Richiesta attivazione procedure per l’emissione di un provvedimento di acquisizione in via di urgenza
degli stabili ubicati a Roma in via Grandi ed in viale Tecnopolo
.

Ill.mo Sig. Questore,
la drammatica carenza di alloggi collettivi di servizio, che da anni affligge la capitale, si è ulteriormente aggravata “grazie” all’incremento delle assunzioni di questi ultimi anni e alle conseguenti assegnazioni di giovani poliziotti ai vari uffici presenti sul territorio della provincia.

Come Le è noto, da sempre noi della FSP Polizia sosteniamo con forza la necessità di adottare una soluzione strutturale e a lungo termine per la risoluzione del problema; una sorta di “piano Marshall” per il reperimento di alloggi collettivi di servizio da destinare ai colleghi assegnati o trasferiti alla questura di Roma o ai vari uffici dipartimentali che sono ubicati in tutta la provincia, nonché a quelli che quotidianamente vengono aggregati o inviati in missione per fronteggiare le molteplici e complesse esigenze di ordine pubblico.

Nonostante ciò, dobbiamo rilevare che le lungaggini burocratiche e, a nostro avviso, la scarsa sensibilità e l’assenza di lungimiranza di una certa burocrazia, hanno purtroppo incancrenito questo problema, lasciando centinaia di poliziotti nella totale incertezza circa la loro sistemazione alloggiativa, con ciò che ne consegue sia sul piano strettamente operativo che sul benessere (rectius, malessere!) del personale.

Al riguardo ci risulta che la questura di Roma abbia già individuato due stabili, un posto in via Grandi e l’altro in viale tecnopolo, in grado di ospitare centinaia di poliziotti, ed abbia avviato le procedure per l’acquisizione.

Tali procedure però prevedono tempi lunghi, sia per l’ottenimento dei pareri dagli organi tecnici che per la stesura della prescritta documentazione propedeutica alla stipulazione vera e propria del contratto di locazione.

Per questi motivi, riteniamo che sussistano le condizioni di necessità ed urgenza che rendano possibile ed imprescindibile l’attivazione della procedura per l’emissione di un provvedimento del prefetto di Roma per l’acquisizione in via di urgenza dei predetti stabili o di qualunque altro immobile adatto allo scopo. In proposito.

Le rammentiamo che un’analoga procedura è stata prontamente ed efficacemente predisposta in occasione dell’acquisizione dell’immobile ubicato in via Magnasco nr. 38, << occupato in via temporanea e d’urgenza >> nel lontano 2007 con ordinanza dell’allora prefetto di Roma ed ancora oggi adibito ad Autocentro della Polizia di Stato.

Confidando che Ella vorrà convogliare ogni possibile azione nella direzione auspicata, restiamo in attesa di un positivo riscontro e cogliamo l’occasione per porgerLe distinti saluti.

La circolare

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS