Lettera aperta al Questore. Ufficio Amministrativo Contabile

Lettera aperta al Questore. Ufficio Amministrativo Contabile

LETTERA APERTA AL QUESTORE DI ROMA

Esimio Questore,
queste OO.SS. continuano a ricevere preoccupanti e gravi segnalazioni relative alle problematiche che affliggono l’Ufficio Amministrativo Contabile della Questura di Roma. A nostro sommesso avviso si rende necessario ed improcrastinabile pianificare un sostanziale “spoils system” di tutte le unità organiche e degli uffici nonché un congruo ripianamento numerico e qualitativo delle risorse umane e professionali necessarie.

-I Fatti-
L’Ufficio Amministrativo Contabile attualmente è sottorganico (seppur sulla carta sembrerebbe tutto in regola). Le unità concretamente disponibili (quindi non tenendo conto di quelle legittimamente assenti per aspettative/permessi di varia natura, aggregazioni ad altri enti/uffici, fuori ruolo etc.) risultano numericamente insufficiente per rispondere alle esigenze degli oltre 9000 colleghi amministrati. Ad aggravare la situazione vi è, purtroppo, la mancanza di competenze e di specifici profili professionali tra il personale.
L’età media del personale civile è rimasta altissima (probabilmente la più alta tra gli uffici in Italia) e coloro i quali, nel corso degli anni, sono stati trasferiti o posti in quiescenza, non sono mai stati sostituiti/integrati.
In tale contesto, non è stato voluto/potuto pianificare una strategia di formazione delle nuove leve per supplire ai profili professionali necessari ed alle competenze che sono venute a mancare nel tempo. Tutto ciò ha avuto ed avrà sempre maggiori ripercussioni su tutti i colleghi, compresi dirigenti e funzionari, che aspettano da mesi e mesi che gli vengano corrisposte le dovute spettanze economiche (missioni, anticipi, stipendi, indennità varie, ticket, ricongiungimenti, riscatti ed ogni altro compenso gestito dal suddetto ufficio). Non a caso, nel recente passato, uno dei suoi predecessori si è visto elargire, con sostanziale ritardo, i propri emolumenti mensili (…e non parliamo d’indennità).

-Eventuali soluzioni-
Attualmente l’Ufficio Tecnico Logistico della Questura da Lei diretta ha in organico numerosi funzionari civili con le competenze e le professionalità proprie per le esigenze dell’Amministrativo Contabile. Tali risorse sono collocate in posti di funzione che spetterebbero, secondo i criteri dell’atto ordinativo unico, al personale della Polizia di Stato (Funzionari ed Ispettori tecnici od in mancanza anche del ruolo ordinario). Ciò premesso, non è più rinviabile un Suo autorevole intervento finalizzato a collocare tale personale presso l’Ufficio Amministrativo Contabile. Contestualmente, sarebbe auspicabile recuperare i tre giovanissimi agenti che sono stati assegnati al Contabile (per un fatto meramente numerico) e destinarli al territorio anche al fine di non deludere le loro aspettative di poliziotti.
Ci permettiamo infine di suggerire alla S.V. che per il futuro, giovani agenti non vengano assegnati/trasferiti presso l’Ufficio Amministrativo Contabile (data l’estrema settorialità che oltre ad “avvilire” professionalmente quest’ultimi, fa venir meno l’essenza stessa delle funzioni).
Siamo certi che Ella non farà mancare la sua autorevolezza per porre fine a questa insostenibile situazione prima che sia troppo tardi.
Distinti Saluti
SIULP SIAP FSP Polizia di Stato
CRAPAROTTA GERMANO’ NISIDA

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS