Problematiche mobilità ruolo ispettori. – Sollecito confronto urgentissimo.

Problematiche mobilità ruolo ispettori. – Sollecito confronto urgentissimo.

Oggetto: problematiche mobilità ruolo ispettori.
– Sollecito confronto urgentissimo.

Signor Capo della Polizia,
di seguito alla nota prot. n. 1678/FN/23 del 19 dicembre 2023 sollecitiamo l’urgentissimo avvio di un confronto sulle tematiche relative a un ruolo che si conferma tormentato, come avvenuto sin dalla sua istituzione, nell’ormai remoto 1981, anche per la perdurante grave insufficienza dell’organico effettivo e i riflessi che questa ha sulla mobilità a domanda.

Come avevamo scritto i cospicui numeri delle nuove immissioni, pur risultando ancora del tutto insufficienti, hanno però peggiorato in maniera esponenziale le prospettive di assegnazione o rientro nelle sedi ambite da colleghi che, molto spesso, hanno mutui da pagare e famiglie che ne richiedono la presenza, determinando una situazione che richiede ormai interventi immediati.

Ribadiamo infatti che viene resa esplosiva anche dalla storica penuria di alloggi di servizio, rendendo pressoché impossibile ai neo vice ispettori di farsi seguire dalle famiglie, soprattutto nelle realtà metropolitane, tra le quali spicca l’esempio della Capitale, nonostante l’imminente Giubileo: proprio basandosi su quello precedente andrebbero quindi adottati provvedimenti urgentissimi.

Rinnoviamo quindi la richiesta di di ridurre significativamente la durata del 17° corso per rendere i frequentatori subito disponibili all’impiego e dotati di un vero stipendio, nonché di derogare ai limiti di permanenza minima nelle sedi di prima assegnazione per i frequentatori del citato 17° e del 18° corso, così come avvenne con provvedimento provvisorio nel 2015, poi reso definitivo.

Le misure richieste richiedono urgenti interventi normativi e in questi giorni il Parlamento si accinge a prendere in esame disegni di legge d’iniziativa governativa proprio su materie attinenti: chiediamo quindi di riunire al più presto le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative al fine di attivare un positivo e costruttivo confronto su tematiche ormai non più rinviabili.

In attesa di un cortese cenno di riscontro Le inviamo cordiali saluti.

la lettera

CATEGORIES
Share This

COMMENTS